Tutte le news

Lettera del Postulatore Mons Paolo Rizzi a tutti i gruppi della Divina Volontà nel mondo

04/07/2017

Il nuovo Postulatore della Causa di Canonizzazione di Luisa Piccarreta, Mons. Paolo Rizzi, si è prontamente attivato per dare un deciso impulso alla fase romana della causa e accelerare l’iter canonico, ormai giunto ad una fase decisiva.

La complessità della Causa richiede, per l’avanzamento della stessa, molto lavoro e un gravoso onere economico pertanto egli stesso ha ritenuto opportuno rivolgersi ai gruppi della Divina Volontà e a tutti fedeli, scrivendo una lettera, che qui di seguito riportiamo, con la quale fa appello alla loro generosità affinché la Chiesa riconosca la santità della Serva di Dio Luisa Piccarreta e la elevi al più presto agli onori degli altari. 

 __________________________________________________________________

- Ai gruppi della Divina Volontà della Serva di Dio Luisa Piccarreta

- Ai fedeli devoti della Serva di Dio Luisa Piccarreta

 

            A seguito della mia nomina a nuovo Postulatore, mi sono dedicato alla verifica sia del percorso fatto finora, sia dei progetti futuri. Ho apprezzato l’efficace lavoro svolto adeguatamente dall’attore della Causa, cioè l’Associazione Luisa Piccarreta P.F.D.V con sede in Corato, come pure la valida opera della Diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, che ha adeguatamente espletato gli adempimenti della fase diocesana della Causa. Tutto ciò costituisce una solida base a salda garanzia di un esito sicuro. Al tempo stesso, ho riscontrato ritardi e incertezze ad altri livelli e in altre sedi, ai quali ho cercato e cerco di rimediare, dando un deciso impulso alla fase romana della Causa. In queste ultime settimane sono stati compiuti dei passi significativi per accelerare l’itinerario canonico: si è iniziato a lavorare concretamente ad uno strumento tecnico basilare per lo studio degli atti processuali da parte dei competenti organi vaticani, fissando altresì chiari obiettivi con precise scadenze.

            La Causa è, pertanto, a un punto decisivo del suo iter. I passaggi successivi richiederanno spese rilevanti: la elaborazione, impaginazione e stampa dei dossier probatori che andranno alla valutazione dei periti storici e teologi, i compensi a questi periti, i diritti di segreteria della Santa Sede, le diverse spese di conduzione della Causa che deve sostenere la Postulazione, ecc.. Le Cause di beatificazione e canonizzazione, infatti, per la loro complessità richiedono molto lavoro e comportano non poche spese. C’è bisogno del vostro aiuto e del vostro sostegno economico per coprire i costi necessari all’avanzamento della Causa di Luisa.

            Le nuove norme emanate da Papa Francesco, con l’intento di rendere più trasparente l’amministrazione di queste realtà ecclesiali, stabiliscono che l’ente promotore di una Causa deve costituire un fondo di beni per le spese della Causa stessa, proveniente da offerte sia di persone fisiche sia di persone giuridiche, che viene considerato, a motivo della sua natura particolare, “fondo di Causa pia”. I promotori e amministratori del fondo devono rispettare scrupolosamente l’intenzione degli offerenti, tenere una contabilità regolarmente aggiornata, redigere annualmente i bilanci da presentare ai competenti organi per la dovuta approvazione. L’Associazione Luisa Piccarreta di Corato si è mossa in questa prospettiva con scrupolo e rigore; anche questo è per tutti voi, devoti ed estimatori di Luisa, motivo incoraggiante per donare il vostro contributo, portando il personale “mattone” alla costruzione del riconoscimento della santità, da parte della Chiesa, di questa piccola-grande donna.

            Fiducioso nella generosità di quanti l’hanno incontrata, lasciandosi toccare il cuore dal suo luminoso messaggio spirituale e si affidano alla sua protezione, saluto tutti con viva cordialità.

            Roma, 20 giugno 2017

                                                                                                          Mons. Paolo Rizzi

                                                                                                               Postulatore

 

______________________________________________________________

L’Associazione Luisa Piccarreta P.F.D.V., in qualità di attrice della Causa di Canonizzazione, supporta quanto espresso da Mons. Paolo Rizzi evidenziando che il buon esito della causa è innanzitutto il compimento del Disegno di Dio sulla sua Piccola Figlia della Divina Volontà ed è correlato alla carità e generosità di tutti coloro che la amano.

Chiunque lo desiderasse può sostenere l’Associazione Luisa Piccarreta P.F.D.V.  e la Causa di Canonizzazione donando il proprio contributo finanziario attraverso un bonifico bancario alle seguenti coordinate o attraverso il sito ufficiale dell’Associazione www.luisapiccarretaofficial.org

È opportuno specificare la causale della donazione affinché venga scrupolosamente rispettata l’intenzione dell’offerente. 

 

COORDINATE BANCARIE

In favore dell'Associazione

Banca dell'Alta Murgia Credito Cooperativo

Viale E. Fieramosca 181

70033 Corato BA

ASSOCIAZIONE LUISA PICCARRETA – PICCOLI FIGLI DELLA DIVINA  VOLONTA’

IBAN: IT03B0705641470000020100931

BIC: ICRAITRRTC0

 

In favore della Causa

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA

FILIALE DI CORATO

C.SO CAVOUR, 20

70033 CORATO BA

CAUSA DI BEATIFICAZIONE SERVA DI DIO LUISA PICCARRETA

IBAN: IT 29 Y 01030 41470 000005405717

 BIC:   PASCITM1B88

 

Clicca qui per il download

 

Mons. Paolo Rizzi
Commenti
Vuoi inserire un commento? Registrati oppure effettua il Login!
Ultimi commenti 0 di 0
Non sono presenti commenti